martedì 26 aprile 2011

Ricetta: pane siciliano fatto in casa

In sicilia il pane è una leccornia.
La sua fragranza e la sua consistenza sono introvabili altrove.


Il nostro pane è un pane corposo e morbido allo stesso tempo, in grado di essere mangiabile anche fino a 3/4 giorni, e questo è un vero pregio.


Un tempo veriva fatto dalle "furnare", donne che reggevano la panificazione di interi quartieri, ed anche i forni di quartiere erano un'usanza molto radicata, di fatto l'addetto al forno lo preparava, lo "famiava" e quando era pronto suonava una trombetta, le donne accorrevano con il proprio pane dove era stato apposto un segno particolare (la "sima") ed erano pronte anche a litigare confrontando i vari impasti.


La ricetta base è la seguente:





500 g farina di grano duro (semola rimacinata)
350 g acqua
5 g lievito di birra
2 cucchiaini colmi di sale (10 g circa)
semi di sesamo 





La notte prima della giornata in cui si vuole il pane si prepara la "luvatina", si mette il lievito in una ciotolo a di terracotta insieme a 100 g di farina, si impasta con metà dell'acqua tiepida (senza sale) e si lascia riposare al caldo per almeno 12 ore.




La mattina seguente si aggiunge il resto dell'acqua e della farina, e si impasta per circa un'ora con le mani, ma se l'avete si può usare la planetaria o l'impastatrice elettrica.


Si lascia lievitare per circa 2/3 ore al caldo (noi lo copriamo con delle coperte di lana).


Dopo di che si rimpasta di nuovo per una mezz'oretta e si da la forma voluta(di solito pagnottelle). Si bagna la superficie con acqua e si sistemano i semi di sesamo, si fa lievitare altre 2/3 ore. A fine lievitazione si fanno dei tagli obliqui sulla superficie, si riscalda il forno a 200° e si cuoce per circa 40 minuti.




 La crosta sarà friabile e croccante, mentre l'interno sarà morbido e profumato..buon appetito!



Get this widget

12 commenti:

  1. mmm, una delle cose che adoro della tua terra.. slurp slurp!!!
    ah, complimenti per il banner antipizzo, sei una grande!

    RispondiElimina
  2. anche l'antiracket è una dei fiori più belli, e senza spine, della mia terra...;)) grazie mamma C.

    RispondiElimina
  3. Grandioso.. E non si pensi che racket, pizzi e compagnia bella siano solo lì.. Ci sono anche nel profondo Nord..

    RispondiElimina
  4. uhhhh troppo figa sta ricetta grazie tesoro, è un pò quella che uso io solo che io uso la pasta madre
    bacioni cara

    RispondiElimina
  5. è la ricetta di una "furnara" doc...nonna minichina...la nonna di mio marito ;))

    RispondiElimina
  6. Ecco, oggi compro il lievito e parto a farlo!
    Adoro fare il pane!

    RispondiElimina
  7. Ciao, sono Peppe ma il sale a che punto lo devo mettere?

    Buona Giornata

    RispondiElimina
  8. ciao, piacere..lo devi mettere appena aggiungi la farna, setacciandoli insieme, sale+ farina..non nel lievito altrimenti il lievito muore e il pane non lievita

    RispondiElimina
  9. Grazie per la Risposta! io il sale lo avevo messo nella terza fase di lievitazione, non nella seconda! forse per questo non ha lievitato benissimo...
    oppure perchè ho messo (forse troppo?) un intera bustina di lievito di birra disidratato (che poi è la quantità coinsigliata per 500/800 di farina) la sera prima assieme ai 100 grammi di farina e 175ml di acqua?
    Ultima cosa, con l'impastatrice i tempi di impasto, sono gli stessi?
    1 ora dopo la prima lievitazione
    e mezzora dopo la seconda?
    Grazie 1000

    Un Palermitano a Bologna ;-)

    RispondiElimina
  10. l'intera bustina è troppo, i tempi di lievitazione sonolunghi.se usi il lievito dididratato aggiungi un cucchiaino di zucchero al primo impasto, in ultimo, se fa freddo è meglio che l'ultima lievitazione la fai fare preriscaldando il forno a 50 gradi e facendo lievitare i panini dentro il forno. prego, sono contenta di aiutarti, quando non sono in sicilia il pane è una delle poche cose che mi manca!

    RispondiElimina
  11. Grazie Ancora! eh si il pane mi manca un tot!! provo a farlo spesso, ma mi viene sempre un mattone!
    Adesso ho l'impastatrice, e mi sto rimettendo di nuovo sotto con le varie prove per trovare la ricetta giusta!
    Buona giornata!
    Peppe

    RispondiElimina
  12. uhmmm ..mi sa che non riscaldi il forno..!!!

    RispondiElimina

avete apprezzato questo post???

allora date un'occhiata anche a questi...

in cucina con mamma di fretta